Connecting Europe Facility: il progetto DYDAS per gestire i Big Data

K2Blog NewsConnecting Europe Facility: il progetto DYDAS per gestire i Big Data

Il progetto DYDAS (Dynamic Data Analytics Services) prevede la realizzazione di una piattaforma in grado di gestire grandi volumi di dati dinamici, consentendo al settore pubblico e dell’industria di beneficiare dell’analisi dei dati su larga scala.

Le tecnologie emergenti stanno aprendo una nuova era dell’informazione. L’informazione è oggi basata sulla capacità di raccogliere ed elaborare grandi quantità di dati, milioni di volte superiori a quelli degli ultimi 10 anni. Questa rivoluzione sta avvenendo in termini di quantità e varietà. Avviene grazie al rapido sviluppo di dispositivi IoT, sensori, sistemi di automazione intelligente e di tutte le nuove comunicazioni dati M2M. In questo contesto la capacità di gestire grandi quantità di dati è correlata alla necessità di infrastrutture adeguate ( HPC – High Performance Computing) e delle relative tecniche di implementazione. È in questo ambito che nasce il progetto DYDAS, di cui K2 è capofila, finanziato dal programma CEF TELECOM 2018

Insieme ai partner ENEA, Anci, ITHACA, e GMatics, si stanno muovendo i primi passi per la realizzazione del progetto.

COS’E’ IL PROGRAMMA CEF TELECOM 2018?

Il programma Connecting Europe Facility (CEF) nel settore delle telecomunicazioni, è uno strumento fondamentale dell’UE. Esso facilita l’interazione internazionale tra le pubbliche amministrazioni, le imprese e i cittadini, grazie alla realizzazione di infrastrutture di servizi digitali e di reti a banda larga.

I progetti sostenuti contribuiranno alla creazione di un ecosistema europeo di servizi digitali interoperabili e interconnessi che sostengono il mercato unico digitale.

In linea con l’obiettivo del programma di lavoro CEF 2018, il progetto DYDAS vuole contribuire all’infrastruttura europea dei dati rafforzando la condivisione ed il riutilizzo di dati pubblici e privati. Questo creerà opportunità di business che potranno favorire la crescita dei mercai esistenti e la nascita di nuove opportunità. 

IL PROGETTO DYDAS (Dynamic Data Analytics Services)

Il progetto prevede la realizzazione di una piattaforma in grado di gestire grandi volumi di dati dinamici, consentendo al settore pubblico e dell’industria di beneficiare dell’analisi dei dati su larga scala.

Inoltre, permette di promuovere la condivisione e il riutilizzo dei dati pubblici e privati in un ambiente sicuro e attraverso meccanismi di monetizzazione innovativi.

Questa piattaforma collaborativa fungerà da e-marketplace per l’accesso ai dati, ma come valore aggiunto sarà dotata di servizi abilitati da HPC e basati su tecnologie Big Data, machine learning, AI e servizi avanzati.

Il progetto metterà alla prova le capacità di analisi dei dati della piattaforma attraverso l’integrazione e il funzionamento di tre casi d’uso (marittimo, energetico e di mobilità). 

Un elemento chiave e differenziatore del progetto sarà l’implementazione di un’architettura di Geospatial Data. Architettura che, attraverso l’adozione di un modello di dati geospaziali e di regole di interoperabilità, consentono un’integrazione e capacità di elaborazione di grandi insiemi di dati senza soluzione di continuità per modalità di utilizzo innovative.

In linea con l’obiettivo del programma di lavoro CEF 2018 e del bando CEF-T-5, il progetto contribuirà all’infrastruttura europea dei dati migliorando la condivisione e il riutilizzo dei dati pubblici e privati. Consentendo l’uso di set di dati dinamici come il satellite di osservazione della Terra e i dati raccolti dai veicoli, promuovendo la Ricerca e lo Sviluppo basata sull’HPC attraverso un laboratorio di ricerca integrato e un sistema di collaborazione e conoscenza scientifica, offrendo servizi e strumenti basati sull’HPC facili da usare, attraverso interfacce specializzate, e progettati per fornire diverse esperienze utente a una vasta gamma di utenti.

I PROTAGONISTI DEL PROGETTO DYDAS

Ogni protagonista del progetto DYDAS rappresenta settori differenti, che sono complementari per lo svolgimento e la riuscita dell’intero progetto.

La composizione dei partners riflette le diverse componenti dell’attuazione del progetto:

  • L’IT, i partner HPC ENEA e K2: specialisti in tecnologia e innovazione;
  • I partner di ricerca Gmatics e ITHACA: casi d’uso e fornitori di dati;
  • Il partner del settore pubblico ANCI Lazio: utenti finali.

KEY TO BUSINESS:

Key to Business è il coordinatore del progetto DYDAS ed è responsabile per l’implementazione della piattaforma e del caso d’uso “marittimo”.

K2 si focalizza sull’Information Technology, l’apprendimento digitale e su innovazioni tecnologiche che implementano applicazioni IT basate su architetture innovative e su piattaforme tecnologiche che offrono servizi con un alto valore di performance e sicurezza. Aree specifiche di attività includono: smart cities, syndromic surveillance, on-board technologies e fraud detenction.

ENEA:

ENEA è l’agenzia nazionale italiana per le nuove tecnologie, energie e sviluppo economico sostenibile ed è fortemente orientata alla creazione di tecnologie in cooperazione con l’industria. ENEA ha uno staff altamente qualificato, laboratori avanzati, strumenti sperimentali e sofisticati.

Nel progetto DYDAS, ENEA è presente con due unità specifiche:

  • una opera nel centro ENEA di supercomputer, 
  • l’altra rappresenta l’eccellenza internazionale per quanto riguarda lo studio e le previsioni nel Mar Mediterraneo.

ENEA è responsabile della fornitura dei servizi HPC e del caso d’uso “Marittimo”

GMATICS:

GMATICS è una start-up fondata nel 2017 che si focalizza su applicazioni innovative dell’osservazione terrestre e su informazioni geospaziali in vari settori di applicazione. La caratteristica principale dell’azienda è nell’uso di diverse tecniche di Intelligenza Artificiale e nell’utilizzo di complessi workflow per estrarre le informazioni da diversi tipi di dati (satelliti, droni, videocamere) e da diversi tipi di sensori (ottici, multi spettro, LIDAR e radar). Aree specifiche di applicazione sono legate all’image processing con piattaforme di deep-learning e geospaziali integrando dati raster con dati vettoriali e databases alfanumerici.

GMATICS è responsabile dell’l’Architettura geospaziale dei dati e contribuisce ai casi d’uso con l’implementazione di specifici algoritmi AI.

ITHACA:

ITHACA lavora sulla sicurezza energetica in collaborazione col politecnico di Torino.

ITHACA ha costruito forti competenze nel campo dell’acquisizione, gestione e elaborazione di dati geografici e cartografici e ha sviluppato metodologie, servizi analitici, e strumenti tecnici per migliorare gli avvertimenti preventivi e di valutazione dell’impatto legati alla gestione dei rischi. Il team di ITHACA è composto di esperti dal settore accademico, industriale e scientifico con una profonda esperienza in svariati settori comprendenti geomatica, come il telerilevamento, la fotogrammetria e i sistemi di informazione geografica (GIS).

Nel progetto è responsabile per il caso d’uso “Energia” e contribuisce all’architettura Geospaziale.

ANCI LAZIO:

L’ANCI Lazio è un’organizzazione no profit che agisce in qualità di ente di diritto pubblico ed è una delle sedi regionali dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI). Partecipa attivamente alle attività comuni e promuove gli interessi e le specificità dei suoi membri (378 comuni della Regione Lazio) ai sensi del Regolamento Nazionale.

ANCI Lazio è responsabile del polo di coordinamento a sostegno dell’economia del mare per tutti i comuni costieri, l’Autorità Portuale del Lazio e la Regione Lazio, al fine di sviluppare in modo olistico le industrie legate al mare, creare posti di lavoro, promuovere la crescita economica e rispettare l’ambiente.

ANCI Lazio è responsabile delle attività di valorizzazione e diffusione, in particolare nei confronti degli enti pubblici.

Riuscire a far circolare i dati in sicurezza è per l’Unione Europea una necessità che, da oggi, è anche la nostra. Per noi fare parte di questo progetto ha un grande valore. Da sempre fondiamo competenza ed innovazione per permettere ad aziende leader ed al settore pubblico di implementare, in modo sicuro ed efficiente, il proprio lavoro.

LINK UTILI: