LEARNING FRIDAY: “Le basi di Unity”

K2NewsLEARNING FRIDAY: “Le basi di Unity”

Al Learning Friday di venerdì 16 Giugno il collega Cristiano Ruisi ci ha illustrato “Le basi di Unity”, mostrandoci come creare uno dei videogiochi più famosi al mondo: Arkanoid.

Sviluppato soprattutto negli ultimi anni, dopo l’acquisizione di Microsoft, che l’ha reso gratuito, Unity3D, o semplicemente Unity, è l’engine per lo sviluppo di videogiochi più usato al mondo.

L’ambiente di sviluppo Unity gira sia su Microsoft Windows sia su MacOS e i giochi che produce possono essere eseguiti su diverse piattaforme, tra cui: Windows, Mac, Linux, Xbox 360, PlayStation 3, PlayStation Vita, Wii, iPad, iPhone, Android, e PlayStation 4, Xbox One e Wii U.

Cattura-1

Unity è un Integrated Development Environment che presenta interessanti caratteristiche: la gerarchia degli oggetti, l’editor visuale, un dettagliato visualizzatore delle proprietà e un’anteprima dal vivo del gioco, oltre alla possibilità, come detto, di sviluppo su diverse piattaforme.

WhatsApp Image 2017-06-17 at 10.38.07 (3)

Inoltre, vi riportiamo alcune informazioni base e suggerimenti, da tenere bene a mente, che Cristiano ci ha dato prima di iniziare il nostro lavoro:

  • su Unity qualunque cosa è un oggetto ed ogni oggetto gestisce il suo ciclo di vita;
  • è fondamentale scegliere sin da subito la piattaforma sulla quale si vuole sviluppare: sebbene Unity renda relativamente semplice il multipiattaforma, realizzare un gioco pensando solo alle performance che si ottengono in ambiente desktop, potrebbe comportare un notevole effort aggiuntivo per il porting su piattaforma mobile;
  • i giochi hanno due cicli di aggiornamento: grafico (ogni tot. al secondo), legato alle performance del computer; fixed update (garantito ad intervalli costanti), legato alla gestione della fisica;
  • scegliere se sviluppare in 3D, quindi con visuale prospettica (la classica), o in 2D, quindi con visuale ortogonale (dall’alto, in maniera piatta);
  • nella versione free non è possibile salvare le modifche in modalità #GAME, ma solamente in #SCENE!

Detto questo, non vi rimane che “tirarvi su le maniche” ed entrare nel magico ed articolato mondo di Unity!